Michael Schumacher: colpo di scena sul dossier rubato, la pista porta in Svizzera…

(Getty Images)
(Getty Images)

Si trova in Svizzera il computer utilizzato dal ladro della cartella clinica di Michael Schumacher per tentare di vendere il documento top-secret.

La notizia è stata riferita dalla giustizia francese e una fonte del quotidiano “Le Dauphiné Libéré” ha aggiunto che l’indirizzo IP impiegato dallo “sciacallo” è stato localizzato in una nota società di elitrasporti del cantone di Zurigo, la stessa a cui fu affidato il trasferimento di Schumacher dall’ospedale di Grenoble a Losanna. Proprio in quell’occasione aveva ricevuto copia del rapporto incriminato, per valutare l’opportunità di trasportare l’ex campione di F1 in volo, proponendolo poi a diversi media in cambio di circa 50.000 euro.

La questura di Genoble non ha rilasciato alcun commento, limitandosi a confermare che il dossier sarà trasmesso alle autorità svizzere nell’ambito della denuncia per il furto dei documenti.

Redazione