Dalla Sardegna arriva AirPod, la prima auto ad aria compressa

(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

 

Si chiama AirPod ed è la prima automobile ad aria compressa, ideata da Motor Development International (Mdi). Il modello, destinato a rivoluzionare il concetto di “mobilità sostenibile”, sarà prodotto e distribuito a Bolotana (Nuoro) da Airmobility. Il debutto sul mercato è previsto per il prossimo autunno e lo stabilimento sardo rifornirà l’intera Europa.

L’AirPod pesa 280 kg ed è realizzata in fibra di vetro e resina poliestere, materiali che – oltre ad avere un basso impatto ambientale – in caso di incidente garantiscono una capacità di assorbimento dell’urto da 2 a 4 volte superiore a quella di un veicolo tradizionale. Con un design esterno moderno e accattivante e un abitacolo paragonabile a quello di una vettura di fascia medio-alta, si guida con un joystick (su richiesta è disponibile anche il volante) e ha costi di alimentazione e manutenzione molto contenuti. Il rifornimento di aria compressa può essere effettuato in stazioni abilitate (2,5 minuti per un pieno) o tramite presa di corrente domestica da almeno 10kw (3,5 ore per un pieno).

L’auto, destinata al trasporto passeggeri, sarà commercializzata a un prezzo base di 7.500 euro e in due versioni: con motore 7 KW (per patente B), 80 km/h e autonomia di circa 120 km (circuito urbano), o con motore 4 KW (patente A, motocicli), 45 km/h e stessa autonomia, entrambe provviste di bagagliaio da 500 litri con uno scomparto refrigerato da 30 litri.

 

 

Redazione