(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

 

Anche le auto elettriche inquinano. A sostenerlo è l’Autorità per la pubblicità in Francia che, su sollecitazione dell'”Osservatorio del nucleare” e della Federazione nazionale delle associazioni degli utenti dei trasporti , si è pronunciata sugli spot che presentano le auto elettriche come ecologiche al 100%.

 

L’Authority francese ha analizzato in particolare le pubblicità Renault relative alla Zoe e quelle del car sharing elettrico del gruppo Bolloré (Autolib a Parigi e Bluely a Lione), avvalendosi anche delle ricerche sull’argomento che hanno calcolato le emissioni di CO2 durante l’intero ciclo di vita dell’auto elettrica, dalla produzione allo smaltimento.

 

Nel primo caso, il giudice Stéphane Martin ha rilevato che, come dichiarato dal costruttore nello spot, la Zoe non emette CO2 durante l’utilizzo, ma “il minore impatto ambientale di un veicolo elettrico rispetto a un veicolo con motore a scoppio è formulato in termini troppo generali e non si accompagna ad alcuna precisione”. Inoltre, lo spot ignora che “esistono numerosi altri mezzi di trasporto che sono notoriamente meno nocivi per l’ambiente, come i trasporti pubblici e le biciclette”. zione rientrano ovviamente tutti i costruttori.

 

Quanto al car sharing, è una soluzione che “implica necessariamente alcuni effetti negativi sull’ambiente, a partire dal fatto che l’elettricità necessaria alla ricarica non sempre proviene da risorse rinnovabili”. Un “caso” che farà discutere…

 

 

Redazione