Formula1: ecco il nuovo regolamento per il Mondiale 2015

(Getty Images)
(Getty Images)

 

 

Giovedì 26 giugno a Monaco si è riunito il World Motor Sport Council della FIA, il quale ha ratificato il nuovo regolamento per il Mondiale 2015 di Formula 1. Lo scopo è di ridurre i costi e alimentare lo spettacolo, ma alcune modifiche sono già oggetto di discussione da parte di team e piloti.

 

 

PROVE AERODINAMICHE – Il numero di test in galleria del vento scende da 80 a 65 ore settimanali; l’utilizzo dei sistemi CFD viene ridotto da 30 Teraflops a 25 Teraflops; ogni team potrà scegliere una sola galleria del vento:

 

TEST – Verranno svolti tre test pre-campionato di quattro giorni ciascuno nel Vecchio Continente; durante il Mondiale ci saranno due test di due giorni ciascuno anzichè quattro. Due di questi quattro giorni saranno riservati solo ai giovani piloti.

 

POWER UNITS – Ogni pilota avrà a disposizione quattro motori nell’intera stagione (che salgono a cinque qualora i Gran Premi dovessero essere più di venti). La penalità per il completo cambiamento della Power Unit sarà la partenza dal fondo della griglia anzichè dalla pit-lane-

 

RIPARTENZA DOPO SAFETY CAR – In caso di entrata in pista della safety car si riparterà da fermo in griglia di partenza. La nuova regola non vale se l’intervento della safety car avviene nei primi due giri o negli ultimi cinque.

 

RUOTE – E’ consentito l’uso delle termocoperte, regola che verrà ridiscussa qualora il diametro delle ruote aumentasse in futuro.

 

PERSONALE – Il coprifuoco del venerdì sarà esteso da 6 a 7 ore.

 

SICUREZZA ED ALTRO – Una serie di nuove regole per i musi al fine di migliorarne sicurezza ed estetica: nuove norme per i pattini antiscivolo che potrebbero essere in titanio (più leggeri e contenuti); nuove regole per garantire che i dischi freno ruotino alla stessa velocità delle ruote; le attuali restrizioni al parco chiuso entreranno in vigore sin dall’inizio delle prove libere 3 anziche dall’inizio delle qualifiche.

 

 

Redazione