MotoGP 2014, Dani Pedrosa: “Honda più cattiva, Yamaha più facile da guidare, Valentino Rossi…”

Dani Pedrosa (Getty Images)
Dani Pedrosa (Getty Images)

 

 

Dani Pedrosa è terzo nella classifica iridata, a quota 112 dopo sette gare, e a sole cinque distanze da Valentino Rossi. L’obiettivo principale è quello di battere Marc Marquez e in Catalunya ci stava quasi riuscendo… “Speriamo di trovare la giusta opportunità – ha detto il rider della Honda ufficiale in un’intervista esclusiva rilasciata a Motorionline.com -. C’era stata nell’ultima gara, ma gli ultimi giri sono sempre un punto interrogativo e non sono riuscito a batterlo. Speriamo di avere presto un’altra occasione”.

Pedrosa ha anche commentato il ritrovato stato di forma di Valentino Rossi che a Montmelò gli ha soffiato il secondo posto in seguito ad un errore: “Sta facendo delle belle gare, ha più fiducia. E’ secondo in campionato e sicuramente è più forte dello scorso anno”.

E la Yamaha M1? “La Honda è un pò più “cattiva”, più forte in rettilineo, si guida più di forza. La Yamaha è una moto più “elastica”, più facile da guidare, almeno a vederla in pista. Non sembra tanto cattiva, ma va comunque forte”, ha concluso lo spagnolo della Repsol Honda.

 

 

Redazione