Mondiali Brasile 2014: il 57% degli italiani li segue al volante

(foto dal Web)
(foto dal Web)

 

 

Gli italiani non rinunciano a seguire i Mondiali di calcio neppure quando sono al volante. A rivelarlo è un’indagine curata dalla compagnia di assicurazioni online Direct Line, secondo cui più della metà degli automobilisti intervistati (il 57%) dichiara di ascoltare le partite della Fifa World Cup mentre guida…

In particolare, il 25% non è disposto a perdersi neppure un minuto della radiocronaca, il 26% si limita a sintonizzare l’apparecchio sulla stazione giusta ma non segue l’intera gara e il 6% si divide equamente tra chi mette l’auto in sosta per ascoltare il resoconto dal campo e chi sceglie appositamente l’auto per godersi la partita con la massima concentrazione.

Nulla di male, se non fosse per il “fattore distrazione”: tra gli automobilisti che seguono le partite anche in auto, il 43% dichiara di ascoltare le radiocronache guidando più lentamente per evitare il rischio di incidenti, mentre il 33% non rinuncia a commentare le azioni dei giocatori e il 4% non riesce a trattenersi dal “festeggiare” con il clacson ogni goal. Ma c’è di peggio: il 6% ammette di sentirsi teso e agitato, un altro 6% non riesce a fare a meno di sbracciarsi e gesticolare distogliendo l’attenzione dalla strada e l’8% arriva a perdere il controllo del mezzo.

Come prevedibile, i soggetti più “scalmanati” sono maschi e di età compresa tra i 25 e i 34 anni…

Redazione