Jack Miller: “Non voglio essere come Stoner, il mio idolo è Valentino Rossi”

Jack Miller (Getty Images)
Jack Miller (Getty Images)

 

 

“Non voglio essere come Casey [Stoner]. Casey è ottimo per certi aspetti e pessimo per altri, a partire dal rapporto con gli avversari. L’idolo di tutti in questo paddock dovrebbe essere Valentino. Ha fatto davvero tanto per questo sport. Dovremmo tutti essere come Rossi”. A parlare è Jack Miller, che in una lunga intervista a “Solomoto” ha ripercorso “senza peli sulla lingua” la sua breve ma già significativa carriera da pilota.

 

“Quando sono arrivato in Europa – ha spiegato, passando agli aspetti tecnici – correvo con una Honda da 38 cavalli con sospensioni standard. Dove potevo recuperare tempo, se non in frenata e cercando di mantenere la velocità di percorrenza in curva? Così ho imparato molte cose. (…) Con la KTM, utilizzare il freno posteriore aiuta molto”.
Quanto al prossimo futuro, “so che devo perdere un po’ di peso. Sono già calato di due chili dopo Jerez, ma non basta… presto diventerò uno scheletro”.

 

 

Redazione