Passi col rosso? La multa è valida anche se…

foto dal web
foto dal web

 

 

Una sentenza della Cassazione farà di certo discutere a lungo. Nel 2011 un automobilista biellese si vede recapitare a casa una multa per aver passato con il semaforo rosso, ma nel verbale veniva indicata solo la via e non il numero civico. Il cittadino ha quindi deciso di fare ricorso al Tribunale di Biella e vince.

Ma il Comune di Salussola, dove è stata notificata la multa, decide di ricorrere in Cassazione ribaltando il verdetto: la multa è valida. Di conseguenza il verbale per essere valido necessita soltanto del modello dell’auto, della via, del giorno e dell’ora in cui avviene la trasgressione (senza numero civico…), del numero di targa, oltre alla natura della violazione.

 

Da notare come i Comuni non si fermino più ai giudizio di primo e secondo grado, appellandosi sempre più spesso per Cassazione, dove per i comuni cittadini diventa difficile difendersi…

 

 

Redazione