Michael Schumacher, le ultime notizie: pesa solo 50 kg, presto il trasferimento

Michael Schumacher (Getty Images)
Michael Schumacher (Getty Images)

 

 

Da cinque mesi e mezzo Michael Schumacher è ricoverato all’ospedale di Grenoble, dopo quel terribile incidente sugli sci rimediato lo scorso 29 dicembre sui monti di Maribel. Subito dopo la caduta era cosciente, ma dopo qualche ora inizia il buio, subisce due operazioni al cervello e poi lo stato vegetativo, nonostante qualcuno parlasse di piccoli progressi percettivi.

L’ex campione tedesco, sette volte sul podio del mondo, ora pesa soltanto 50 kg a causa della contrazione dei muscoli e a breve dovrà essere trasferito in un centro specializzato, perchè in pochi restano così a lungo nelle sale di questo reparto che in media ospita ogni anno soltanto trenta pazienti.

Massimo Calandri, inviato del quotidiano ‘Repubblica’, è andato a visitare il reparto in cui si trova Schumacher, raccontando la vita dei familiari che non smettono di lottare nonostante il silenzio: “Corinna Betsch Halver, la moglie, tutte le mattine parcheggia una Mercedes 4×4 nera a ridosso del padiglione Belledonne, in una strada stretta alle spalle del gabbiotto dei custodi. Esce dall’auto di fretta, anche se i giornalisti hanno smesso da mesi di assediare l’ingresso e la curiosità della gente ha lasciato spazio all’indifferenza… Nei primi mesi con la moglie venivano anche i figli, ora solo nel fine-settimana”.

Comunicati ufficiali mancano da tempo, neppure per smentire le parole dell’ex medico di Formula1, Gary Harstein, che alcuni giorni fa non ha nascosto la preoccupante situazione in cui riversa l’ex ferrarista: “Le possibilità di risveglio diminuiscono con il passare delle settimane e diventano minime dopo sei mesi: nessuna persona in stato vegetativo per un anno può riprendere conoscenza”. E quel lapidario commento rimbalzato su tutti i giornali: “Non avremo mai più buone notizie sullo stato di salute di Michael Schumacher”. Solo un miracolo può riportare Michael alla normalità…

 

 

Redazione