Emergenza caldo: cinque consigli per guidare senza rimanere “scottati”

(foto dal Web)
(foto dal Web)

 

 

L’estate è ormai alle porte e le altissime temperature registrate negli ultimi giorni lasciano prevedere una stagione “rovente” da Nord a Sud della Penisola. Se avete nelle prossime settimane avete in programma tragitti e spostamenti (vacanzieri o meno…) non lasciatevi prendere dal panico: sì può viaggiare tranquilli e sicuri anche sotto il solleone, a patto di rispettare cinque semplici “regole”.

1) MAI SENZA OCCHIALI DA SOLE
Mai sottovalutare i danni alla vista che possono essere provocati dall’esposizione alla luce solare. Per proteggere gli occhi dalle radiazioni ultraviolette e scongiurare il rischio di contrarre malattie oculari, guidate sempre con gli occhiali da sole.

 

2) LA CREMA TI SALVA… LA PELLE
Per evitare fastidiose scottature, o i più pericolosi “colpi di calore”, è buona norma proteggere le parti del corpo più esposte con una crema solare, soprattutto se si viaggia a bordo di una cabrio. Vale la pena di ricordare che guidare con il gomito sul finestrino è un comportamento non solo pericoloso, ma anche passibile di multa…

 

3) OCCHIO AI TRAGITTI LUNGHI
Se dovete affrontare un tragitto lungo (più di un’ora), ricordatevi di tenere sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua e un kit di farmaci per eventuali emergenze. Ed evitate inutili tour de force: facendo una sosta tra una tappa e l’alta per sgranchirvi le gambe e concedervi un po’ di riposo all’ombra, potrete proseguire il viaggio più distesi e concentrati.

 

4) CONDIZIONATORE SI’, MA CON MODERAZIONE
Il condizionatore è una classica arma a doppio taglio. Non cedete alla tentazione di placare il caldo “sparando” l’aria fredda al massimo (o, peggio ancora, direttamente sulle parti del corpo), perché gli sbalzi repentini di temperatura all’interno dell’abitacolo abbassano le difese naturali dell’organismo. E assicuratevi sempre che il filtro sia ben pulito!

 

5) PARASOLE VS. FORNO
Una vettura lasciata per troppe ore sotto il sole non soltanto tende a rovinarsi, ma diventa letteralmente un forno. Per ovviare a questo spiacevole inconveniente, in città come al mare, munitevi di un apposito parasole e collocatelo sul parabrezza ogni volta che non potete sostare al coperto. Rimettersi alla guida sarà un sollievo!

E ora buon viaggio…

 

 

 

Redazione