Vittoriano Guareschi: “Quando Valentino mi ha parlato del progetto VR 46…”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

 

Meno di un anno fa è nato lo Sky Racing Team VR 46, frutto di una partnership tra la piattaforma satellitare e Valentino Rossi, e dopo sei gare già fa parlare di sè. In sella alle KTM RC 250 GP ci sono Romano Fenati, vincitore al Mugello, e Francesco Bagnaia, mentre alla guida del paddock c’è l’ex ducatista Vittoriano Guareschi nel ruolo di team manager.

In un’intervista esclusiva al sito Insella.it Guareschi ha parlato della nascita del team e del ruolo fondamentale di Valentino Rossi. “Dopo tredici anni in Ducati era arrivato anche il momento di cambiare un po’ aria, c’è bisogno di stimoli ogni tanto – ha spiegato Vittoriano Guareschi -. Quando ne ho parlato con Valentino Rossi, Uccio e gli altri ragazzi della VR46 e mi hanno fatto la proposta, nel giro di due giorni ho deciso”.

E sul nove volte campione del mondo ha raccontato: “É un progetto che ha voluto lui e che infatti porta il suo nome… Lui ha “dato il la” e poi ci sta accompagnando perché si informa, si interessa, ma ci lascia fare la nostra strada sia a noi sia ai piloti – ha sottolineato il team manager della VR46 -. Ogni tanto ci regala qualche consiglio ma più che altro ascolta, non dice quello che gli altri devono fare o meno. Credo questo sia l’atteggiamento giusto, uno si deve costruire da solo, va corretto ma non gli va imposta una strada. L’insegnamento più grande che dà è quello dell’andare avanti anche a 35 anni con la passione e la voglia che hanno due ragazzini come Romano e Pecco. Loro devono imparare questo – ha concluso -, devono continuare a divertirsi”.

 

 

Redazione