Navigatori satellitari: il primo dispositivo degli anni ’30 era italiano

(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

 

Si chiama “Iter Avto” ed è il primo navigatore satellitare per uso automobilistico. Il dispositivo risale agli anni ’30 e molto probabilmente fu messo a punto da un’azienda italiana. La mappa fotografata, infatti, riproduce la statale di Brandizzo (un comune della periferia torinese).

Il funzionamento dell’Iter Avto è piuttosto complesso: all’interno dell’apparecchio si trova una mappa stradale che scorre su due rulli (i quali sono a loro volta collegati al tachimetro) a una velocità direttamente proporzionale a quella dell’automobile. Semplice, ma geniale!

 

 

Redazione