MotoGP 2014, Valentino Rossi: “Il mio nuovo stile di guida? Ho imparato da Marquez e Lorenzo”

Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo (Getty Images)
Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo (Getty Images)

 

 

 

Stamane si ritorna in pista per la seconda giornata del Gran Premio del Mugello, dopo il secondo tempo conquistato nelle FP1 da parte di Valentino Rossi e il maltempo che ha di fatto annullato il secondo turno di libere.

 

“Le FP2 sarebbero servite soprattutto per individuare la strada migliore, perché abbiamo due moto sistemate in maniera leggermente differente e dobbiamo scegliere quella giusta per la gara”, ha spiegato Valentino.

 

Marc Marquez sembra davvero avere una marcia in più rispetto a tutti gli altri piloti e il grande favorito resta sempre lui, nonostante il Mugello sia una pista favorevole alla Yamaha: “La verità è che lui è il più veloce e in questo momento e la RC213V è leggermente superiore – ha confessato il pesarese -: questo gli ha permesso di conquistare 5 pole e 5 vittorie: lui ha un buon supporto da media e tifosi, perché ha un approccio positivo. I miei rivali, quando io vincevo tutto, dicevano che ci riuscivo solo perché avevo la Honda, ed è stata una delle ragioni perché sono andato alla Yamaha, ma per me è chiaro ed evidente – ha aggiunto – che lui adesso guida meglio di tutti gli altri”.

 

Quest’anno anche il campione di Tavullia sembra in grandissima forma e ci spiega in parte il segreto del suo nuovo stile di guida… “Ho lavorato tanto sotto questo aspetto durante l’inverno per modificare il mio stile, ma non solo apprendendo da Marc – ha ammesso Valentino -, ma studiando anche Jorge perché la Yamaha va pilotata in maniera diversa rispetto alla Honda: diciamo che ho cercato di imparare sia da Marquez sia da Lorenzo”, ha concluso il Dottore.

 

 

Redazione