MotoGP 2014, Marc Marquez: “L’avversario più difficile da battere è stato Lorenzo”

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

 

 

A pochi giorni dal Gran Premio del Mugello Marc Marquez è stato ospite al Forum di Assago per la presentazione della nuova collezione di orologi e braccialetti Lotus che portano il suo nome. Il campione in carica della Honda ha parlato di passato, presente e futuro, dalla brutta gara del Mugello del 2013 fino ai sogni impossibili, come quello di tornare indietro nel tempo per competere con Giacomo Agostini.

 

“Sto dando quasi il massimo – ha ammesso Marquez in un’intervista riportata da dueruote.it -. L’anno scorso era diverso, ero sempre al 100%, ma oggi do il mio meglio nelle qualifiche mentre in gara ho visto che a volte riesco a gestire la situazione e posso scendere al 95, 90% del mio potenziale”.

 

Nessuna visione sul suo futuro, per il momento l’obiettivo è vincere il secondo titolo nella massima serie e divertirsi… “Oggi non penso troppo al mio futuro. Non riesco a pensare a come sarò e cosa sarà di me fra qualche anno, l’unica cosa che posso dirti è che spero di continuare a divertirmi in sella ad una moto, qualunque essa sia…”, ha aggiunto il pilota spagnolo.

 

Alla domanda quale pilota lo abbia messo maggiormente in difficoltà in gara Marc Marquez non ha avuto dubbi: “Se penso alla passata stagione nella MotoGP, Jorge Lorenzo è stato quello che ho fatto più fatica a battere”.

 

 

Redazione