MotoGP 2014, Dani Pedrosa: “Al Mugello troppo rumore, non dormo nel motorhome”

Dani Pedrosa (Getty Images)
Dani Pedrosa (Getty Images)

 

 

Tra i possibili pretendenti al podio del Mugello ci sarà certamente Dani Pedrosa, che può contare sulla miglior moto del campionato per difendere il secondo posto in classifica piloti (83 punti) insidiato da Valentino Rossi (81 punti). L’atmosfera del Mugello da sempre incanta il pilota spagnolo della Honda che, come da tradizione, non dormirà nel suo motorhome a causa del “rumore” dei tifosi che da anni campeggiano per diversi giorni restando svegli fino a tardi.
“Il Mugello è un circuito molto complicato, uno dei più difficili del campionato – ha detto Pedrosa -. Quando lo si vede per la prima volta sembra enorme, si ha la sensazione che sia troppo “grande”, soprattutto in zone come l’Arrabbiata. Poi anno dopo anno quando si arriva al Mugello, ti ricordi quella prima volta. Si respira un atmosfera incredibile, i tifosi sono incredibili”.

 
“E’ anche l’unico GP della stagione dove non dormo nel mio motorhome, c’è troppo rumore! Per i tifosi è come essere in un grande campeggio, stanno svegli fino a tardi, si divertono ed utilizzano di tutto, perfino delle motoseghe senza scarico – ha raccontato scherzosamente Pedrosa -. Basta fare rumore e divertirsi e per noi è impossibile dormire bene. Tuttavia, questa incredibile atmosfera durante il giorno è ottima per noi, soprattutto la domenica, con le tribune piene e la grande passione dei tifosi. E sono sicuro – ha concluso il pilota della Honda – che sarà lo stesso anche quest’anno”.

 

Redazione