MotoGP, dubbi sulle vittorie di Marc Marquez. La Honda utilizza il torsiometro?

Marc Marquez (getty images)
Marc Marquez (getty images)

 

 

Marc Marquez sta demolendo tutti i record in Moto GP in questa stagione. Finora le vittorie sono state solo roba sua e sembra che non voglia lasciare nemmeno le briciole ai suoi avversari. Ma adesso starebbero affiorando i primi dubbi sulle sue vittorie.

Come riportato da insella.it Mario Lega, campione del mondo GP 250 nel 1977 e oggi tester/commentatore sportivo, ha dichiarato che il pilota spagnolo riceverebbe anche un piccolo ‘’aiutino’’ da un dispositivo montato sulla sua HRC, il cosiddetto “torsiometro” che serve per la misurazione della coppia. Questo attrezzo è stato introdotto dalla Rolls-Royce ed è fondamentale per il controllo della torsione dell’albero della turbina degli aerei.

La Honda l’avrebbe acquisito per applicarlo alla MotoGP e aiutare Marquez a ottenere i suoi risultati. In pratica, le indicazioni del torsiometro permetterebbero una sorta di “autoregolazione” della moto: i problemi che si rilevano giro dopo giro verrebbero automaticamente risolti, permettendo ipoteticamente a Marquez di continuare a spingere al massimo e andare più veloce con minori rischi di cadere o di avere a che fare con i problemi agli pneumatici che hanno gli altri piloti.

Tale tecnologia era stata negata in Formula 1 perché aiutava troppo i piloti. Questo quindi è il dubbio che si è insinuato negli ultimi giorni e vedremo se la Honda si incaricherà di spiegare questo piccolo stratagemma.

 

Redazione