MotoGP 2014, Carlo Pernat: “Valentino Rossi è un furbacchione perchè…”

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

 

 

Valentino Rossi a Jerez ha dato prova di esperienza e velocità piazzandosi sul secondo gradino del podio, riuscendo a dare filo da torcere a Marc Marquez e avendo la meglio su Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo. Un secondo posto che, secondo Carlo Pernat, vale oro e che è dovuto in buona parte anche al nuovo telaio messo a disposizione dai tecnici della Yamaha.

“C’erano due telai nuovi, che la Yamaha ha portato e che probabilmente non facevano la differenza, ma Rossi l’ha usato ingraziandosi lo staff tecnico della casa di Iwata – ha detto il manager ligure sul sito Gpone.com -. Lorenzo invece non l’ha usato né in gara né nei test. Dunque Valentino è stato un furbacchione”.

Ma l’impresa più grande è stata quella di finire la gara davanti alla seconda Honda ufficiale: “La seconda missione era mettere dietro la Honda e secondo me c’è riuscito perché quando ci sono due moto in pista devi sempre guardare la seconda, mai la prima. Perché è la seconda moto quella vera, il primo pilota fa la differenza. E lui ha messo dietro Pedrosa, per cui sta battendo la Honda senza il fenomeno, e questo è molto importante”, ha concluso Pernat.

 

Redazione