Valentino Rossi davanti a Dani Pedrosa (getty images)
Valentino Rossi davanti a Dani Pedrosa (getty images)

 

 

Sul circuito di Jerez de la Frontera Valentino Rossi è tornato in cattedra dando filo da torcere al fenomeno Marc Marquez. Un secondo posto prezioso seguito dal terzo miglior tempo nei test del lunedì, prestazioni che lasciano ben sperare in una stagione esaltante per i tanti tifosi del Dottore.

Nel GP di Jerez Rossi ha dovuto lottare non poco anche con Dani Pedrosa, che negli ultimi giri stava quasi per soffiargli il secondo gradino del podio… “Era dal 2010 che non salivo sul podio a Jerez, che è una delle mie piste preferite, quindi era importante per me fare una bella gara qui nella “Cattedrale”, come la chiamano gli spagnoli. È il Gran Premio di Spagna per antonomasia. Peccato per Marquez, mi sarebbe piaciuto rimanergli più vicino – ha confessato il pesarese -, ma andava davvero troppo forte”.

Ma la sfida con l’altra Honda ufficiale è stata vinta dal nove volte campione del mondo: “Poi è arrivato Dani, ma non mi sarei fatto fregare neanche morto all’ultimo giro, quindi sono arrivato davanti”, ha concluso Valentino.

 

Redazione