Tri Glide Ultra, una Harley Davidson metà moto metà auto

foto Twitter
foto Twitter

 

 

Un “Trike” che promette di rivoluzionare il concetto stesso di moto. Si chiama Tri Glide Ultra ed è stato realizzato da Harley-Davidson nell’ambito del progetto Rushmore con l’obiettivo di fondere il gusto dell’eleganza con la massima praticità.

La posizione di guida è decisamente confortevole, con un manubrio largo quanto basta per fornire la giusta leva. Non è da meno la sella-poltrona con schienale e braccioli del passeggero, dotati entrambi di un sistema di Infotainment con touchscreen a colori che va sotto il nome di Boom! Box 6.5: GPS, impianto stereo, comandi vocali, device per la comunicazione “moto to moto” e molti altri “gadget”. La nuova carenatura Bat Wing (il nome è tutto un programma…) ospita un’apertura SplitStream per la regolazione del flusso d’aria.

Nel posteriore troviamo un portabagagli vero e proprio con “bauletto” Tour-Pak (190 litri totali) dal design curato e ben equilibrato tra le ruote, sotto cui spuntano i due scarichi cromati.

L’attenzione alle rifiniture e l’originalità dei colori – cui si aggiungono dettagli hi-tech come i nuovi fari a Led Daymaker, con un fascio di luce più ampio e profondo – fanno il paio con la qualità della parte tecnica.

Il telaio è ad hoc, per le ovvie esigenze di guida e per il peso (che supera i 550kg), con forcella da 49 mm e cannotto di sterzo con cuscinetti a sfere rinforzati. Anche i freni sono su misura e sfruttano un sistema integrale (per il momento non è previsto l’ABS). A muovere il tutto è un potente bicilindrico Twin Cam 103, un motore iconico di 1.690cc (quasi 140 Nm di coppia a soli 3.750 giri/min) collegato a una trasmissione Cruise Drive a 6 marce più la retro.

Un dettaglio non trascurabile è il prezzo – 36.800 euro – che conferma la destinazione del Trike a una fascia di mercato medio-alta.

 

Redazione