Formula1: team bloccano i pagamenti, piloti pronti allo sciopero

(Getty Images)
(Getty Images)

 

 

La crisi economica “morde” anche i piloti di Formula 1. Sono soprattutto i giovani del Circus a ricevere pagamenti a singhiozzo dalle loro squadre: nell’elenco figurano nomi come Romain Grosjean, Nico Hulkenberg, Adrian Sutil e Kamui Kobayashi, ma perfino un campione del calibro di Kimi Raikkonen sarebbe in credito con Lotus per i compensi dello scorso anno.

Se ne è discusso ampiamente nel corso del meeting della GPDA (Grand Prix Driver Association) tenutosi in occasione del recente weekend Gp del Bahrein. Durante l’incontro, i top driver hanno manifestato la loro solidarietà ai colleghi alle prese con questo problema, e 20 dei 22 concorrenti del Mondiale di Formula 1 avrebbero firmato un documento nel quale si minaccia seriamente uno “sciopero” se i pagamenti non verranno sbloccati. Gli unici a non averlo sottoscritto sarebbero Kimi Raikkonen (che non fa parte del “sindacato”) e Lewis Hamilton (il quale non ha problemi del genere con la Mercedes).

 

Redazione