Ducati Multistrada D-Air, l’airbag è nascosto nel giubbotto (Guarda Video)

foto Ducati
foto Ducati

 

 

Il D-Air dell’azienda vicentina è per la prima volta predisposto per un determinato modello di moto. Il tempo di apertura dell’air bag è previsto in 45 millisecondi con capacità di ridurre l’energia dell’impatto fino all’80%. «L’air bag è composto da un sacco di 12 litri di volume che gonfiandosi con l’aria protegge torace, clavicole e schiena, le parti più vulnerabili» spiega Paolo Bersari, responsabile del progetto nato in collaborazione con il Traumacenter dell’ospedale Niguarda di Milano. Tuttavia evidenzia Claudio Domenicali, amministratore delegato della casa bolognese: «L’efficacia del D-Air non è uguale a qualunque velocità: nulla può sostituire la prudenza, l’unico vero antidoto contro i rischi della guida».

Rispetto a quello acquistabile come accessorio (1.300 euro chiavi in mano, montaggio incluso) il D-Air per la Multistrada offre l’integrazione col sensore di velocità del veicolo per impedire aperture accidentali, come nel caso di una caduta da fermo con conseguente costo di ripristino del dispositivo (299 euro). La Multistrada D-Air è predisposta con una centralina in costante comunicazione con il giubbotto air bag, grazie ad un sistema wireless con con doppia rete di frequenza per prevenire inconvenienti.

Il dispositivo è progettato per attivare fino a due air bag. Il funzionamento è verificabile attraverso luci spia poste sul cruscotto del veicolo. L’autonomia del dispositivo è di circa 30 ore. Il costo della Multistrada D-Air è di 20.990 euro, 700 euro in più della versione standard, giubbotto escluso.