Sicurezza stradale di notte: arriva la segnaletica orizzontale fluo

foto dal web
foto dal web

 

 

“Un giorno ero seduto nella mia auto in Olanda, e sono rimasto colpito da queste strade dove spendiamo milioni ma a cui nessuno sembra importare come vengono usate e come appaiano. Ho iniziato a immaginare questa strada del futuro dove la tecnologia salta fuori dagli schermi dei computer e diventa parte di noi”. Con queste parole l’ideatore Daan Roosegaarde spiega come è nato il progetto dello Studio Roosegaarde per rendere più sicura la guida notturna delle auto.

L’idea l’ha portato alla realizzazione di una segnaletica orizzontale fluorescente mediante l’utilizzo di pigmento che rende visibile le linee delle carreggiate e delle corsie. La segnaletica è predisposta in modo da caricarsi di luce solare durante il giorno ed emanare fluorescenza durante le ore notturne. Il dispositivo è stato installato su 500 metri sperimentali su una strada statale in Olanda. La diffusione del dispositivo è ora affidato alle trattative con enti locali e Governo con il principale ostacolo che sembra essere quello della sostenibilità economica del progetto.

La segnaletica fluorescente non è l’unico progetto di Roosegaarde: allo studio c’è un pigmento per l’asfalto che dia segnali sulle temperature raggiunte dalla superficie per avvisare i veicoli sull’aderenza del manto stradale, un sistema di illuminazione attivato dallo spostamento d’aria delle auto e una corsia di emergenza per ricaricare le auto elettriche.

 

Redazione