Formula1, Fernando Alonso: “Quando sono arrivato alla Ferrari pensavo di vincere subito”

Fernando Alonso (Getty Images)
Fernando Alonso (Getty Images)

 

 

Anche quest’anno la Ferrari parte da sfavorita, costretta a rincorrere le Mercedes, e ancora una volta il sogno iridato sembra dissolversi sin dai primi Gran Premi. Una situazione al limite dell’increscioso, se si pensa alla storia della scuderia di Maranello, e che potrebbe indurre Fernando Alonso ad approdare verso altri team nella prossima stagione (McLaren in pole…).

“Quando sono arrivato alla Ferrari ho vinto subito la prima gara – ha detto Alonso al quotidiano ‘As’ -, pensavo che avrei potuto conquistare il titolo in quell’anno o nei successivi. Nel 2010 la Ferrari era fortissima, tutto sembrava andare in maniera perfetta. Siamo finiti secondi nel Mondiale in 3 stagioni su 4. Non e’ sufficiente se si guida una Ferrari – ha aggiunto lo spagnolo -, ci manca il titolo e spero di conquistarlo presto”.

Ma per il momento respinge ogni ipotesi di trasferimento nel 2015 ed elogia la sua attuale scuderia: “Sono orgoglioso di essere un pilota della Ferrari, guidare questa monoposto è qualcosa di diverso. Probabilmente sono stati gli anni migliori della mia carriera”.

 

Redazione