General Motors richiama 971.000 Chevrolet, difetto ai sistemi di accensione

(Getty Images)
(Getty Images)

 

 

I modelli Chevrolet Cobalt, Pontiac G5, Solstice e Saturn Sky Ion, prodotti tra il 2008 e il 2011 saranno richiamati dalla General Motors, il primo produttore americano d’auto, per essere sottoposte a controlli nel sistema d’accensione. Si stima che i veicoli coinvolti nell’operazione saranno 971.000 nei soli Stati Uniti. L’iniziativa della casa automobilistica segue quella del 12 febbraio scorso quando furono ritirati 3,4 milioni di vetture.

La causa di un’operazione di controllo così imponente va ricercata nel procedimento penale contro la multinazionale avviato recentemente dalla Giustizia americana. L’accusa mossa a GM è di essere stata a conoscenza di incidenti causati proprio dai sistemi di accensione difettosi nei modelli costruiti tra il 2008 ed il 2011, che avrebbero causato la morte di almeno 12 persone. Il sospetto è che la casa automobilistica non abbia ritirato i modelli difettosi per non subire danni di vendite e immagine. Sulla vicenda l’amministratore delegato di GM, Mary Barra, è chiamata a giurare dinanzi al Parlamento statunitense.

 

Redazione