La Red Bull di Sebastian Vettel (Getty Images)
La Red Bull di Sebastian Vettel (Getty Images)

 

 

Il nuovo regolamento della Formula 1 ha seminato molti malumori nei team e fra gli appassionati. Tanto che il team campione in carica, Red Bull, minaccia di abbandonare il campionato attraverso il suo patron Dietrich Mateschitz, mente strategica dell’omonima bibita energetica.

 

“La Formula 1 deve tornare ad essere quello che è stato finora – ha tuonato in un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Kurier’ -: la prima disciplina automobilistica. Le monoposto non devono stabilire nuovi record in materia di consumo, così come gli spettatori non devono né parlare bisbigliando né sentire lo stridio dei pneumatici”.

Lamentele per molti versi giustificate, se si pensa che le GP2 hanno una velocità quasi simile alle monoposto del Circus: “E’ assurdo che le monoposto vadano 1″ più lente dello scorso anno. Allo stesso tempo è inconcepibile che le GP2 vadano veloci tanto quanto le Formula 1, pur avendo budget nemmeno paragonabili”.

Motivi per cui Mateschitz potrebbe ritirare la squadra… “La questione non è tanto se ha senso dal punta di vista economico, perché le ragioni hanno piuttosto a che fare con la sportività, l’influenza politica e così via. In questa chiave vi è un chiaro limite a ciò che possiamo accettare”. 

 

Redazione