F1 Ferrari, Kimi Raikkonen: “In Australia può succedere qualunque cosa”

Kimi Raikkonen (Getty Images)
Kimi Raikkonen (Getty Images)

 

 

All’inizio del Mondiale di Formula 1 2014 manca una settimana e mai come quest’anno c’è grande attesa nel vedere le nuove monoposto dotate di motori 1.6 turbo. Per i tifosi della Ferrari l’attesa è doppia, per rivedere in pista Kimi Raikkonen, ritornato a Maranello dopo cinque anni.

Si ricomincia da Melbourne, un circuito che Iceman conosce bene, dove ha trionfato nel 2007 e nel 2013… “La pista non è particolarmente difficile, si tratta di un circuito cittadino ma per come è strutturato sembra quasi una pista permanente, gli organizzatori di solito sono molto preparati – ha detto il pilota finlandese sul sito Ferrari.com -. Certo che se non hai la vettura ben bilanciata allora la vita diventa dura perché si può perdere molto tempo da chi invece ha indovinato la messa a punto. L’unico caso in cui questa pista diventa difficile – ha sottolineato Raikkonen – è quando piove. Allora tutto si complica: l’asfalto è veramente scivoloso e le righe bianche rischiano di rivelarsi una vera e propria trappola”.

Mai come quest’anno, con il nuovo regolamento, è difficile azzardare pronostici: “Andiamo in Australia con vetture completamente nuove, secondo me il campo è molto aperto, può succedere qualunque cosa – ha aggiunto Kimi -. Noi a Maranello abbiamo lavorato molto, la F14 T sembra una buona macchina, ma sarà la pista a dire chi è più veloce. Aspettiamo di iniziare a girare per fare delle valutazioni che abbiano almeno qualche dato su cui basarsi”.

 

Redazione