MotoGp 2014, Jorge Lorenzo: “Gomme Bridgestone negative per la Yamaha”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

 

 

Jorge Lorenzo lascia Sepang con l’amaro in bocca, dopo tre giorni di test passati nelle retrovie, alle prese con insormontabili problemi causati dalle nuove gomme Bridgestone che potrebbero trascinarsi per tutto il Mondiale. Nella terza ed ultima giornata ha percorso 70 giri e chiuso a sei decimi dal suo compagno di squadra Valentino Rossi, il più veloce del giorno.

“Oggi abbiamo trovato una soluzione migliore per la nostra situazione e per adattare la moto a questi pneumatici – ha detto lo spagnolo della Yamaha -. Le gomme sono molto più dure sulla spalla. Su questa pista, con questo asfalto che è molto scivoloso, diverso da Phillip Island o il Mugello, è impossibile per noi essere competitivi. Questo pneumatico è molto negativo per la Yamaha rispetto alla Honda. La nostra moto è competitiva, ad un livello simile a quello dei concorrenti, ma con la gomma abbiamo problemi – ha sottolineato Lorenzo -. Abbiamo provato una simulazione e peggiorava ad ogni giro. C’è un problema con il grip, la gomma pattina molto. È possibile migliorare il feeling e ottenere più grip, ma quando la gomma inizia a calare i problemi aumentano”.

 

Redazione