Peugeot-Citroen nelle mani della Cina: interviene anche lo Stato francese

Logo Peugeot-Citroen (Getty Images)
Logo Peugeot-Citroen (Getty Images)

 

 

Il marchio francese Psa Peugeot Citroen, da tempo in difficoltà, verrà soccorso dall’arrivo di capitali freschi provenienti dalla Cina. Il costruttore cinese Dongfeng ha ufficializzato il suo ingresso con un aumento di capitale di 3 miliardi di euro. Lo Stato francese e il marchio cinese investiranno ben 800 milioni di euro in più tranches e, al termine dell’operazione, la famiglia Peugeot perderà il controllo dell’azienda e la sua quota passerà dal 25,4% al 14%.

A corto di liquidità da due anni, il gruppo cercava disperatamente un partner industriale. E ora auspica di rilanciarsi partendo alla conquista dell’Asia.

 

Redazione