Incidente Michael Schumacher: la procura francese chiude l’inchiesta

Michael Schumacher (Getty Images)
Michael Schumacher (Getty Images)

 

 

L’inchiesta sull’incidente accorso a Schumacher lo scorso 29 dicembre si chiude senza grosse novità. Il procuratore di Albertville (Francia), Patrick Quincy, ha sancito che “non è stata rilevata alcuna infrazione a carico di chiunque. L’incidente è avvenuto fuori pista”, quindi nessuna responsabilità da parte dei gestori della stazione sciistica di Meribel. Inoltre “i marcatori e la segnaletica presenti presso la stazione sciistica di Meribel sono conformi alle vigenti leggi francesi”.

Le rocce su cui è andato a schiantarsi l’ex campione di Formula 1 sono situate a 4,5 metri dalle piste autorizzate. Per le conclusioni dell’indagine è stato fondamentale il ruolo della telecamera sul casco. Secondo indiscrezioni pubblicate dal ‘Mail on Sunday’ potrebbe essere stata proprio la telecamera montata sul casco a causare le gravi lesioni alla testa di Schumacher.

 

Redazione