Michael Schumacher non migliora. I medici: “Rischia di restare in coma per sempre”

Michael Schumacher (Getty Images)
Michael Schumacher (Getty Images)

 

 

Il campione tedesco Michael Schumacher è in ospedale da un mese, ancora in coma farmacologico, al contrario di quanto diffuso dal quotidiano francese ‘L’Equipe’, citando fonti vicine all’ex pilota tedesco.

La portavoce di Schumacher, Sabine Kehm, secondo quanto riportato dalla stampa tedesca, ha dichiarato in una nota ufficiale: “Sottolineo ancora una volta che le dichiarazioni sulla salute di Michael che non arrivano dall’equipe medica o dal suo entourage, sono da considerarsi soltanto una speculazione e noi, lo ripeto, non commentiamo le speculazioni”.

Purtroppo il tempo passa e il suo stato di salute potrebbe risentirne irreversibilmente… “Ogni giorno che passa senza che lui si svegli è un giorno perduto – ha spiegato Jean-Marc Orgogozo, direttore della Federazione francese di neuroscienze -. L’obiettivo più importante adesso è quello di risvegliare il paziente, altrimenti c’è per lui il rischio di restare in questa condizione per sempre”.

 

Redazione