MotoGP 2013, Jorge Lorenzo: “Il mondiale è ormai perso”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

 

 

Le ultime tre gare del Motomondiale 2013 consegneranno il titolo iridato della classe regina nelle mani del debuttante Marc Marquez, salvo difficili imprevisti. Jorge Lorenzo a Sepang conquista il gradino più basso del podio dietro alle due Honda ufficiali, che sin dai primi Gran Premi di quest’anno ha dimostrato una lieve superiorità rispetto alla Yamaha M1.

“Ho fatto una grande partenza, ho provato a dare il massimo nei primi due giri, ma quando ho visto sulla mia lavagna “+0″ ho capito che non sarei potuto scappare – ha spiegato Lorenzo -. Sentivo le Honda recuperare molto in staccata, poi ho fatto una bella lotta con Marc, ci siamo passati più volte, ma nell’ultimo attacco subito per provare a resistergli sono andato largo perdendo terreno. Mi sono dovuto quindi accontentare della terza posizione”.

“Il mondiale è ormai perso, puntiamo a vincere queste tre gare, ma sarà molto difficile contro queste Honda. Io sono stato sempre un grande staccatore in 125cc e 250cc e anche nei primi anni in MotoGP – ha concluso il maiorchino ., ma loro sono molto forti in staccata, adesso è praticamente impossibile batterli, la Honda è superiore in questo”.

 

Redazione