MotoGP 2013, Jorge Lorenzo: “Marquez mi ha fatto diventare un pilota migliore”

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

 

 

Il Motomondiale sta per giungere al capolinea e nelle prossime tre settimane ci saranno tre Gran Premi (Malesia, Australia e Giappone), senza nessuna sosta, che decideranno le sorti del titolo iridato. Marc Marquez ha un vantaggio di 39 punti su Jorge Lorenzo, ma il pilota maiorchino della Yamaha non può gettare la spugna con largo anticipo, restando sempre in agguato per approfittare di eventuali errori del suo rivale.

Ma Lorenzo riserva parole al miele per il rookie della Honda… “Mi ha fatto diventare un pilota migliore. Marc vuole vincere sempre e comunque. Questo ti costringe a spingere sempre al limite. Con Stoner sarebbe ancora più difficile”, ha dichiarato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

Nel 2013 l’errore di Assen è costato caro al campione del mondo in carica: “Troppa confidenza. Pensavo di essere quasi sull’asciutto. Confidavo troppo nella mia guida. E mi son rotto la spalla – ha raccontato Lorenzo -. In diverse gare ho corso ad handicap. Assen l’abbiamo salvata con quella corsa pazzesca. Però poi in Germania ho sbagliato ancora e non ho corso, perdendo magari 20 punti. A Laguna Seca e Indy non ero ancora a posto fisicamente”. Una caduta che gli è costata il titolo iridato.

 

Redazione