Motomondiale 2012: Loris Capirossi a Sepang da spettatore, la sua esperienza al servizio dei piloti

 

MOTOMONDIALE 2012 – Loris Capirossi, l’ex pilota bolognese ritiratosi dalle corse al termine della passata stagione, a Sepang ha fatto il suo esordio come responsabile della Dorna, la società spagnola che cura l’organizzazione del Motomondiale. In un intervista pubblicata sul sito ufficiale della Bridgestone Motorsport Capirossi racconta la sua prima esperienza come spettatore: “Non nascondo che, soprattutto durante la prima giornata, non è stato facile stare lì a guardare mentre gli altri erano impegnati in pista con le loro moto, ma fortunatamente la sensazione è passata dopo poco. La cosa positiva – aggiunge l’ex driver – è che la decisione del ritiro l’ho presa da me, e sono contento, perché in questi 22 anni come pilota ho sempre ottenuto quello che volevo. Ora però le cose sono cambiate, sono un responsabile della sicurezza. Nei tre giorni di test avrò fatto centinaia di chilometri a piedi per parlare con i piloti”.

Il suo obiettivo è quello di mettere al servizio degli altri la sua ultraventennale esperienza nel mondo delle corse professionistiche al fine di garantire maggiore sicurezza ad uno sport pericoloso per sua natura, quindi dialogare con tutti i piloti per cercare le migliori soluzioni ad ogni problema: “I piloti sono soddisfatti del miglioramento delle performance nella fase di warm up. Stesse sensazioni per la nuova gomma frontale sperimentale portata da Bridgestone a Sepang: questa novità ha dato ai piloti la possibilità di capire in quale direzione si stanno muovendo gli sviluppatori del fornitore unico […]. Mi devo occupare di svariate cose in questo ruolo e aiutare con la questione gomme è solo una di queste. Probabilmente – sottolinea Loris Capirossi – l’aiuto maggiore deriva dal fatto che so come parlare loro, come tradurre le cose ‘nel loro linguaggio’. Mi trovavo in quella posizione solo qualche mese fa, quindi non ho difficoltà a spiegare loro concetti che magari qualcun altro trova complicati. I piloti mi rispettano e questo mi mette nella posizione di offrire loro consigli”.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here