Ferrari F1: Fernando Alonso invoca la fortuna. “Saremo competitivi anche a Valencia”

FERRARI F1 – Fra tre giorni prenderà il via il Gp di Valencia 2011, dove Fernando Alonso potrà correre nuovamente davanti ai propri tifosi esperare magari in un pizzico di fortuna per salire sul gradino più alto del podio. Lo scorso anno su questo circuito il pilota iberico finì in ottava posizione: “Tutti però si ricordano quello che accadde con l’uscita di pista della safety-car e non vale certo la pena tornarci sopra – dice il ferrarista -. Sono sempre dell’idea che sfortuna e fortuna si compensino alla fine della stagione e magari questa legge non scritta vale anche per le piste: allora diciamo che mi farebbe piacere che quello che la sorte ci ha tolto lo scorso anno ce lo restituisca adesso” dice Alonso facendo riferimento all’ultima gara disputata a Montreal.

Dall’inizio del Mondiale 2011 una monoposto Ferrari non ha mai tagliato per primo il traguardo, impresa riuscita per due volte al team McLaren nonostante la supremazia indomabile della Red Bull di Vettel. I tifosi della Rossa attendono impazienti la prima vittoria stagionale, specie dopo la cattiva sorte di Montecarlo e Montreal. Ma tergiversare sul passato serve a ben poco e l’attenzione di Fernando Alonso ora si focalizza sul prossimo Gp di Valencia: “Adesso andiamo su un tracciato che ha delle caratteristiche abbastanza simili a quello di Montreal e non ci dovrebbero essere apparentemente dei motivi per cui non essere competitivi anche lì. La 150° Italia sarà sostanzialmente nella stessa configurazione che abbiamo visto nell’ultima gara e la novità più grande sarà il debutto ufficiale della gomma a mescola media prodotta dalla Pirelli, che sarà accoppiata a quella supermorbida”.

Inoltre a Valencia sono conservati molti ricordi del ferrarista spagnolo: “È stato proprio a Cheste che ho fatto la mia prima apparizione pubblica dopo aver firmato il primo contratto con la Ferrari, in occasione dei Ferrari Days del 2009 e, su quella stessa pista, ho guidato ufficialmente la mia prima Ferrari di Formula 1, il 3 febbraio dello scorso anno… Beh, forse è giunto il momento di aggiungere un’altra ‘prima volta’ a questa storia… E poi il Gran Premio d’Europa l’ho già vinto due volte, quando la corsa si disputava al Nurburgring: in Italia si dice ‘non c’è due senza tre..” conclude Alonso.

l.c.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here