FORMULA1 – Il Gran Premio del Canada non comincia nel migliore dei modi per la scuderia Red Bull che registra il fuoripista mattutino di Sebastian Vettel contro il cosiddetto “Muro dei Campioni”, una sezione del circuito di Montreal dove in passato molti piloti del Circus sono andati a sbattere contro i muri di protezione; invece Mark Webber si è piazzato al settimo posto, ammettendo che c’è ancora molto lavoro da fare in vista della gara di domani: “Dobbiamo trovare un po’ più di velocità. Non è andata troppo male, ma non siamo sufficientemente veloci. Con i carichi di carburante siamo stati particolarmente penalizzati dalle bandiere rosse. Insoma, non è andata malissimo, ma c’è ampio margine per migliorare. Qui il livello è molto alto, anche McLaren e Ferrari sono veloci, la competizione sarà molto serrata, per la gara serve un passo migliore”.

Ma il team del Toro Rosso sa bene che nelle qualifiche e in gara la RB7 sembra di un altro pianeta rispetto alle altre monoposto, ma il campione tedesco teme, e non poco, un possibile risveglio di Ferrari e McLaren (quarto e quinto posto per Hamilton e Button): ” L’obiettivo per domenica rimane vincere, ma tutto può accadere: i nostri avversari sembrano molto veloci, ma potrebbe arrivare anche la pioggia a mescolare le carte. Vedremo!”.

Alle 16 si torna in pista per l’ultimo turni di prove libere, poi si comincerà a fare sul serio…

Redazione