F1 2011 – Pat Fry: “L’incognita pioggia condizionerà il Gp del Canada”

F1 2011 – Non poteva esserci inizio migliore per la Scuderia Marlboro Ferrari in questo Gran Premio del Canada 2011. Fernando Alonso è primo, Felipe Massa è terzo, ma è pur vero che stiamo parlando di prove libere, dove i tempi registrati contano poco, sapendo che la Red Bull inizia a prendere il volo solo a partire dal sabato. Ma comunque è un buon inizio per le monoposto Ferrari che mantengono vive le speranze dei tanti tifosi in attessa di successi che stentano ad arrivare.

Il pilota spagnolo è soddisfatto, ma i tempi del venerdì non lo esaltano e preferisce restare con i piedi ben saldi a terra. Massa, invece, dopo due Gran Premi conclusi con zero punti sembra esaltare maggiormente le novità apportate alle F150° Italia. Ma bisogna ammettere che sia ancora presto per tracciare un bilancio ed è meglio andarci piano, come suggerrito dall’ingegnere inglese Pat Fry: “Le numerose bandiere rosse hanno rallentato in maniera significativa lo svolgimento del programma previsto, sia il nostro che quello di tutti gli altri team. Pertanto, mai come oggi è difficile interpretare la classifica, anche perché praticamente nessuno è riuscito a tirare fuori il massimo della prestazione della vettura con le gomme Supersoft. Per quel poco che abbiamo potuto capire, la nostra vettura sembra essere abbastanza competitiva su questo tracciato. Per domenica è prevista pioggia: un’incognita in più da tener presente nella definizione delle scelte finali sull’assetto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here