Gp Catalunya 2011: Marco Simoncelli beffato dalla frizione. “Sesto posto lascia amaro in bocca”

GP CATALUNYA 2011 – Week-end catalano quasi da dimenticare per Marco Simoncelli che, dopo aver conquistato la sua prima pole position nella MotoGp, sbaglia la partenza, facendosi ingannare dalla frizione, e termina al sesto posto il Gp di Barcellona 2011. Ma lascia la Spagna abbastanza soddisfatto, specie dopo le polemiche degli ultimi giorni che lo hanno costretto ad un colloquio pre-gara con i commissari del Gran Premio di Catalunya. Il compagno di squadra, il giapponese Hiroshi Aoyama, invece cade e coinvolge anche Randy De Puniet, entrambi a secco di punti. Ma il team San Carlo Honda Gresini mostra soddisfazione per l’esito della gara che lascia ben sperare per il futuro della scuderia di Fausto Gresini.

In Inghilterra, sul circuito di Silverstone, Super Sic tenterà nuovamente l’impresa, incoraggiato dalla pole catalana e dal sempre miglior feeling con la sua moto, sebbene un po’ di amarezza sia inevitabile ripensando a quella “strana” partenza che ha condizionato, insieme alle condizioni meteo, il Gran Premio di Barcellona: “In partenza non so se ho tenuto troppo la frizione oppure mi è slittata e così diversi piloti mi hanno superato ed ho perso terreno. Questo è l’aspetto negativo della gara di oggi perché dopo non sono più riuscito ad avere il ritmo che riuscivo a tenere nelle prove ed ero abbastanza in difficoltà. Ma ho visto che un po’ tutti giravano più piano che nelle prove. Il problema è stato che ho accumulato un ritardo di oltre un secondo rispetto ai piloti che erano davanti a me, ho recuperato fino ad arrivare a tre decimi da Valentino ma poi a pochi giri dal termine “ho preso un rischio” in un punto della pista che era leggermente bagnato ed allora ho deciso di tirare i remi in barca e portare almeno a termine la gara. Nel complesso valuto comunque il fine settimana positivamente anche se dopo la pole un sesto posto lascia un po’ l’amaro in bocca, però se penso allo stato d’animo con il quale sono arrivato a Barcellona c’è da essere soddisfatti. I tre obiettivi di ieri che il primo era arrivare lo abbiamo raggiunto e per gli altri due, podio e vittoria ci proveremo nei prossimi Gran Premi.”

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here