F1 2011: sciiti e sunniti trovano accordo su Gp del Bahrain

F1 2011 – Per la prima volta dall’inizio delle rivolte in Bahrain governo e opposizione sono d’accordo nel sostenere che il Gran Premio di F1 si debba svolgere regolarmente. Il partito di opposizione sciita, il Wefaq, ha capito quanto possa essere dannoso l’annullamento dell’evento dal punto di vista sia economico che politico e un leader di spicco del movimento sciita, Jasim Husain, lancia un appello al dialogo: “Noi di Wefaq siamo favorevoli a ospitare l’evento. Obbligherà tutte le parti a unirsi per trovare una soluzione (alla crisi in atto, ndr) prima dell’evento. Eserciterà una pressione indiretta su tutte le parti, le persone potrebbero essere rilasciate dalle carcerei”.

Quest’oggi le forze dell’ordine hanno pattugliato la capitale Manama e ha lanciato gas lacrimogeni contro centinaia di manifestanti per sedare qualsiasi tentativo di protesta nei pressi della riunione dell’organismo incaricato di gestire il Gran Premio del Bahrain.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here