FERRARI F1 – Nei paddock McLaren sfila la top model e attrice spagnola Esther Canadas, 34 anni, in casa Ferrari non si fa che vociferare sul caso Aldo Costa, il direttore tecnico destituito qualche giorno fa. A mettere bianco su nero ci pensa Stefano Domenicali che ammette le difficoltà nel prendere tale decisione, ma il vero motivo era la sua eccesiva autorevolezza: “Non me la sento di entrare nei dettagli, io sono fatto così, certe cose preferisco dirle ai diretti interessati..”. Una scelta razionale e presa per il bene della squadra, la definisce Domenicali, che ancora crede nell’inseguimento alle Red Bull, a cominciare da questo Gp di Monaco dove la F150° Italia di Fernando Alonso ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere di giovedì scorso.

“Quando uno cambia – osserva il Team Principal della Ferrari – lo fa nella logica di migliorare. Dobbiamo quindi continuare a lavorare su questo campionato e anche in funzione della vettura per il 2012, che nasce proprio in questo periodo”. Al posto di Costa subentreràl’ingegnere inglese Pat Fry che già faceva parte del team di Maranello.

Intanto il Team Principal della Red Bull, Christian Horner, conferma che la Ferrari può sempre causare problemi, come lo scorso anno, nonostante la superiorità delle RB7 di Vettel e Webber: ” Solo un pazzo snobberebbe la Rossa per il Mondiale. Vi ricordate la rimonta di Alonso? Non sottovalutiamo assolutamente i nostri rivali”.

Redazione