Sergio Perez, all'interno della sua Sauber incidentata, viene soccorso dai commissari. Fonte: Autosport.com

NEL PRINCIPATO NIENTE DI NUOVO – Vettel conquista la sua quinta pole stagionale sul tracciato cittadino di Montecarlo al termine di una sessione di qualifiche sospesa per oltre mezz’ora a causa di un brutto incidente occorso a Sergio Perez, il rookie della Sauber, che ha perso il controllo della sua vettura all’uscita dal tunnel, colpendo il guardrail. Stessa dinamica dell’incidente di Nico Rosberg della mattinata, ma con conseguenze più gravi: il pilota ha sbattuto violentemente contro le barriere ed è stato portato direttamente in ospedale. Dalle prime notizie che sono arrivate, Perez risulta fortunatamente cosciente e in grado di comunicare: dai replay si è visto con chiarezza che il messicano ha avuto la prontezza di proteggersi la testa con entrambe le mani prima dell’impatto con le protezioni.

Le qualifiche sono riprese quando mancavano soltanto poco più di due minuti. Nessuno è riuscito a migliorarsi e, così, la pole è rimasta nelle mani di Sebastian Vettel che aveva fatto segnare in precedenza il miglior tempo sul giro in 1’13’556’’’ utilizzando le gomme Pirelli supermorbide. Dietro di lui a oltre quattro decimi a sorpresa troviamo Jenson Button, seguito dall’altro pilota Red Bull, Mark Webber. Lewis Hamilton, tradito dalle bandiere rosse, ha potuto effettuare soltanto un passaggio, che gli è valso il settimo posto in griglia, non essendo riuscito a portare alla giusta temperatura le gomme.

Fernando Alonso partirà domani dalla quarta posizione, mentre il suo compagno di squadra, Felipe Massa, prenderà il via dalla sesta piazzola, accanto a Schumacher.

Alessia Anselmo