F1 2011 – Lewis Hamilton, che secondo indiscrezioni potrebbe essere il futuro pilota della Ferrari 2012, guadagna il secondo gradino del podio al Gp di Spagna, rivelandosi unica spina nel fianco del ‘monarca’ Sebastian Vettel, anche ieri autore di una prestazione impeccabile. Il pilota McLaren ha lottato con il tedesco fino all’ultimo giro, nonostante una pessima partenza, mentre sul gradino più basso del podio sale il compagno di scuderia Jenson Button.

“Non possiamo essere delusi, la squadra ha fatto un lavoro fantastico. Non sono partito benissimo ma sono riuscito a tenere il passo delle Red Bull nei primi giri. La macchina funzionava alla grande, ma era difficilissimo superare Vettel“, dice Hamilton al termine della gara. Ed è lo stesso Vettel a confermare le difficoltà incontrate nel cammino verso la vittoria: “Proprio Lewis mi ha fatto soffrire nel finale. Temevo una beffa come in Cina, pregavo che anche le sue gomme si consumassero come le mie”.

Redazione

Redazione

 Lewis Hamilton vede il bicchiere mezzo pieno dopo il secondo posto nel Gp di Spagna. Il pilota inglese della McLaren-Mercedes ha chiuso al secondo posto, alle spalle della Red Bull del tedesco Sebastian Vettel. «Non sono partito benissimo ma sono riuscito a tenere il passo delle Red Bull nei primi giri. La macchina funzionava alla grande, ma era difficilissimo superare Vettel», dice Hamilton. La giornata positiva della McLaren-Mercedes è stata completata dal terzo posto ottenuto da Jenson Button. «Il mio primo giro è stato un disastro. Sono rimasto bloccato all’esterno, non sapevo nemmeno in che posizioni fossi dopo le prime 3 curve. Sono riuscito a riprendermi e con una strategia fantastica sono arrivato fino al terzo gradino del podio», dice. «Le 3 soste hanno funzionato, con le gomme morbide sono riuscito a superare Alonso e Webber: mi sono divertito».

Proprio Lewis – dice Sebastian – mi ha fatto soffrire nel finale. Temevo una beffa come in Cina, pregavo che anche le sue gomme si consumassero come le mie