VALENTINO ROSSI DUCATI – Il terzo posto di Valentino Rossi al Gp di Francia non è una vittoria, ma rende felice il nove volte campione del mondo e il team Ducati. Un podio ottenuto ai danni del rivale ed ex compagno di scuderia Jorge Lorenzo, superato dal pilota pesarese negli ultimi dieci giri: “Il mio obiettivo era battere Lorenzo, sapevo che ce la potevo fare e avercela fatta mi dà un bel gusto. Con Dovizioso avrei sputato l’anima se avessimo lottato per il podio perchè era troppo importante. Certo, non siamo qui per fare terzi ma partire noni, rimontare e chiudere terzi mi rende molto contento”.

Partire dalla nona posizione e tagliare il traguardo al terzo posto significa che sta progressivamente migliroato il feeling tra il Dottore e la Ducati Desmosedici, su cui i tecnici di Borgo Panigale continueranno a lavorar sodo in vista del prossimo Gran Premio di Barcellona: “Ci stiamo cominciando a capire qualcosa, cominicio ad essere forte in frenata e in ingresso, ci manca accelerazione e la moto si muove troppo ma questo risultato dà morale. Siamo qui sul podio dopo quattro gare ed è un grande risultato. Faremo di tutto perchè sia solo il punto di partenza. Comunque dopo questa gara penso di essere un pò più bravo a guidare la Ducati”.

L’altra Ducati di Casey Stoner, invece, termina la corsa al settimo posto, dopo un duello perso con l’americano Ben Spies in sella a Yamaha: “Sono scattato abbastanza bene al semaforo ma all’inizio ero un po’ rigido e ho perso tempo. Comunque poco alla volta ho recuperato su Edwards e Spies. Colin è caduto e io ho sorpassato Ben, ma a quel punto non sono più riuscito a scendere sotto l’1:35 come avrei dovuto. Alla fine -conclude il driver statunitense della Rossa- sono arrivato settimo, che non è un gran risultato, ma in ogni caso giudico questo fine settimana come il migliore per noi fino a questo momento”.