MOTOMONDIALE 2011 – Dopo l’intervento subito il mese scorso alla spalla sinistra, Dani Pedrosa l’1 maggio è sceso in pista ottenendo una magnifica e forse inattesa vittoria, lasciandosi alle spalle il campione iridato Jorge Lorenzo. Il giorno seguente ha svolto solo mezza giornata di prove ufficiali sul circuito dell’Estoril, avendo accusato un po’ di stanchezza; ma già dal prossimo Gp di Le Mans sarà pronto a tentare il sorpasso nella classifica piloti, dove il pilota Yamaha lo precede di soli quattro punti

“Dopo l’operazione, è stato un grande sollievo sentirsi bene sulla moto e questo mi fa vedere le cose in modo diverso. Dopo la corsa e il test del lunedì ero molto stanco e dolorante. Ho trascorso tre giorni in completo riposo per rilassare i muscoli, prima di riprendere la fisioterapia e un leggero allenamento con il trainer.[…]Sono contento di tornare in moto. Le Mans sarà, come sempre, un weekend impegnativo e difficile. Ho fatto sempre bene su questa pista, ho un buon feeling, ma non ho ancora vinto in MotoGP, cosa che mi piacerebbe molto. Simile a Estoril, il Bugatti è un tracciato “stop and go” dove in passato la Yamaha è sempre stata forte”.

Nel Gp di Portogallo anche il compagno di squadra Casey Stoner è riuscito a salire sul podio in sella alla sua Honda RC212V, costretto a inseguire in classifica piloti, dopo l’incidente avvenuto a Jerez de la Frontera con Valentino Rossi. Stoner nella sua carriera non è mai riuscito a salire sul podio di Le Mans, quindi quella di domenica sarà un’ottima occasione per sfatere un tabù: “Ho sempre fatto dei discreti risultati a Le Mans, ma mai esaltanti. Occorrerà lavorare bene in prova per trovare il giusto set up della moto: la Honda dovrebbe lavorare bene su questa pista, sono fiducioso e non vedo l’ora di correre”.

Redazione