FORMULA 1 2011 – Il nuovo regolamento del Circus avrà reso anche più emozionante le gare, ma il primo a tagliare il traguardo è sempre il solito Sebastian Vettel che, dopo il titolo iridato dello scorso anno, è sulla giusta via per regalarsi il bis. Tre vittorie su quattro gran premi è una media da star della Formula1 che pare non aver mai problemi di gomme, di pit-stop, di ala mobile. Ogni piccola strategia capace di influenzare le corse del 2011 sembrano scivolare sulla monoposto Red Bull che ha ormai fissato un gap rispetto altre scuderie alquanto incolmabile.

E pensare che nella prima sessione di prove libere di venerdì un testa coda aveva semidistrutto la parte anteriore della vettura. “È stato un gran risultato, soprattutto se penso a tutto il lavoro che ha dovuto fare il team dopo le libere, hanno fatto un lavoro straordinario e quando sono risalito in macchina ognuno mi ha fatto vedere che non c’era da preoccuparsi”, dice il giovane driver tedesco.

Sul proseguimento del Mondiale regna ottimismo nella scuderia austriaca, sebbene consapevoli che la calma è la virtù dei forti: “Verranno giorni in cui saremo sconfitti, perchè nessuno è imbattibile. Ma ora mi godo questo risultato e non posso nascondere di essere molto soddisfatto”.

Prossimo appuntamento fra meno di due settimane al Gp di Barcellona, dove gli inseguitori saranno costretti a rimboccarsi le maniche prima che il ‘piccolo Schumacher’ prenda il largo nella classifica piloti: 68 punti contro i 47 di Lewis Hamilton, 38 punti di Button, 37 del compagno di box Webber. Alonso e Massa sono al quinto e sesto posto con rispettivamente 26 e 24 punti: neppure la metà rispetto all’imprendibile Vettel…

Redazione