Formula 1 2011: Vettel avvisa Red Bull “Attenzione alle McLaren”

FORMULA 1 2011 – Alla vigilia del Gp di Turchia 2011 il campione del mondo tedesco, Sebastian Vettel, mette in guardia la scuderia Red Bull, e se stesso, dall’avanzata delle McLaren che, sul circuito di Shanghai, hanno ottenuto il primo gradino del podio con Lewis Hamilton.

“La McLaren non ha vinto per una questione di fortuna in Cina. La Red Bull deve imparare dai propri errori“, dice il driver di Hoppenheim. “La McLaren ha assolutamente meritato di vincere perchè ha fatto un lavoro migliore del nostro. Non credo che le nostre decisioni non abbiano reso al massimo per una questione di fortuna. È importante imparare da queste cose e fare in modo di non commettere lo stesso errore due volte”.

Vettel è consapevole che un minimo errore può costare caro nel Mondiale di quest’anno, dove le gomme Pirelli, le ale mobili posteriori, i kers e il numero di pit-stop sono le incognite perenni di ogni gara. “In Cina è suonata la sveglia? No, non direi. Forse per quelle persone che dopo due gare già parlavano di dominio Red Bull. È una lezione per loro: basta un piccolo errore o qualcosa che va storto e vieni sconfitto. Nessuno è imbattibile e ci sarà sempre un momento in cui qualcuno ti prenderà a calci nel sedere. Non mi piace perdere ma nessuno è imbattibile”.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here