F1 2011: Gp di Turchia all’insegna dell’ala mobile posteriore, parola di Fernando Alonso

F1 2011 – Fernando Alonso è giunto ieri sera a Istanbul con un volo charter insieme alla squadra, un giorno in anticipo rispetto a Felipe Massa che è approdato stamane. Il pilota spagnolo, dopo ore trascorse al simulatore, ha fatto il punto circa il Gp di Turchia e le novità tecniche che saranno testate a partire dalle prove libere di domani. Le principali novità riguarderanno il settore aerodinamico, anche se dai box di Maranello anticipano che ulteriori agiornamenti saranno disponibili solo a partire dalle prossime gare. Come confermato del resto dallo stesso vice campione del mondo della Ferrari: “A Istanbul non mi aspetto delle rivoluzioni: vedremo venerdì se le nuove parti funzioneranno come ci aspettiamo ma siamo ben consapevoli che neanche gli altri sono rimasti con le mani in mano in queste settimane quindi è impossibile dire oggi dove siamo rispetto ai nostri avversari principali”.

Grazie all’ ala mobile posteriore e alle particolarità delle curve dell’ Istanbul Park assisteremo a una corsa con tanti sorpassi, dove l’usura dei pneumatici e le condizioni meteorologiche giocheranno un ruolo fondamentale per il successo: ” Quello di Istanbul è un circuito molto tecnico, con tanti tipi di curve, dei bei saliscendi e un paio di punti dove i sorpassi erano possibili in passato: quest’anno dovrebbero esserlo ancora di più grazie all’ala posteriore mobile. Questo dispositivo si sta rivelando importante per rendere più agevoli i sorpassi ma il fattore che più può influenzare la capacità di un pilota di superarne un altro è sicuramente la differenza di rendimento degli pneumatici. Al momento si prevedono condizioni meteorologiche molto incerte, soprattutto nella giornata di venerdì: un’ulteriore incognita in questo weekend.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here