Mini Cooper & Mobido Diakitè: un binomio giovanile targato Bmw e Lazio

MINI COOPER & MOBIDO DIAKITE’ – Mobido Diakitè è un difensore dal buon rendimento e molto giovane, che possiede una macchina molto in voga tra i giovani abbienti dei giorni nostri. Spesso si può vedere per le vie della capitale a bordo della sua bellissima Mini Cooper.

La Mini è un’utilitaria del passato che è stata rilanciata sul mercato dalla Bmw nel 2001. Da allora sono usciti sul mercato diversi modelli, per tutti i gusti e tutte le fantasie. Macchine importanti e dal rendimento certo che hanno infiammato il mercato dell’automobile. La Mini è presente anche in una versione per i meno esigenti, denominata One. Questa è uscita in due serie: una fino al 2007, l’altra prodotta invece fino allo scorso anno. Una versione a 95 cavalli con consumi meno ingenti e con una cilindrata pari a 1400 centimetri cubi. Velocità importanti e un design molto accattivante che stuzzica la fantasia dei più giovani. E’ possibile infatti vederne diversi modelli con il tettino completamente decorato con la bandiera dell’Inghilterra e simili.

Mobido Diakitè è un calciatore francese di 24 anni, che gioca nella Lazio. Il transalpino è cresciuto in Italia tra le giovanili di Sampdoria e Pescara, poi nel 2006 Lotito ha deciso di acquistarlo per la sua società. E’ un giocatore di grande prospettiva, in grado di fare la differenza al centro della difesa. Purtroppo per lui tanti problemi fisici che l’hanno portato a un rallentamento progressivo della sua carriera. L’anno passato tante presenze e la possibilità di giocare da titolare a Pechino la finale di Supercoppa Italiana vinta contro l’Inter. Forte fisicamente è bravo anche ad andare in rete, sfruttando i suoi centimetri. Bravo nel piazzamento viene considerato un ottimo investimento per il futuro, sperando che possa ritrovare la costanza fisica dimostrata.

Il giovane calciatore ha scelto una Mini, una macchina d’eccezione per il suo garage.

Matteo Fantozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here