MOTOMONDIALE 2011 – Dopo la gara di domenica sul circuito dell’Estoril, la stessa pista ha ospitato un giorno di test ufficiali, stabiliti ad inizio Motomondiale, per tutte le scuderie che hanno potuto testare novità tecniche per l’anno in corso e per il campionato del prossimo anno, dove entreranno in scena le 1000cc.

Grande attesa in casa Ducati dove si è lavorato per aggiornare il sottosterzo della Desmosedici che non permette un’agevole guida a Valentino Rossi che ieri ha effettuato prove dalle 11 alle 18 ora locale effettuando ben 82 giri.

“Sono soddisfatto – ha detto il Dottor Rossi dopo le prove in Portogallo – la moto va meglio e sembra che possiamo lavorare sul davanti per risolvere i nostri problemi. Abbiamo solo montato il pezzo nuovo portato dalla Ducati ed andava già meglio, i tempi sono scesi subito”.

Il pluricampione del mondo in effetti ha migliorato di otto decimi rispetto al giro più veloce effettuato domenica in gara, considerazione che non deve prescindere dalle migliori condizioni meteo di ieri. Ma in realtà sostanziose novità arriveranno anche per gli altri team e ciò potrebbe non essere sufficiente per la casa di Borgo Panigale. Ad esempio la San Carlo Honda Gresini di Simoncelli ha fatto registrare il record di pista durante i test ufficiali, girando a 1’36”211”’

Per quanto riguarda la condizione fisica di Rossi ci sono miglioramenti alla spalla, anche se il pilota pesare non è ancora al top della forma: “Oggi ero in forma per i primi 50 giri, poi ho iniziato a perdere la forza. Dopo comunque avevamo ancora un po’ di lavoro da fare e ho tenuto botta, certo che potevo andare un pochino di più. Comunque sono quinto, mentre di solito ero quindicesimo negli altri test, quindi non è così male. Credo che già dalla prossima gara, a Le Mans, useremo i nuovi pezzi provati oggi”.

Redazione