Motomondiale 2011: Casey Stoner punzecchia Valentino Rossi e Ducati “Devono tenere la bocca chiusa”

MOTOMONDIALE 2011 – Il Motomondiale 2011 ricomincia dal Gp del Portogallo dopo tre settimane di pausa dovute allo slittamento del Gp del Giappone, dopo l’allarme nucleare in corso dall’11 marzo scorso. Ma la vigilia della gara è alimentata da uno scontro a distanza tra Casey Stoner, driver Honda, e Valentino Rossi. Il pilota australiano, in un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo ‘Marca’, lancia bordate alla sua ex scuderia e al pluricampione del mondo pesarese: “Mi hanno criticato a fine del 2010, dicendo che non avevo sfruttato il potenziale della GP10. Burgess ha detto che gli servivano solo 18 secondi per sistemarla. Ora lui e Valentino ci lavorano da mesi e non migliorano. Devono tenere la bocca chiusa perché non hanno capito come si guida la Ducati. Adesso forse mi rispettano di più”.

Casey Stoner afferma che Valentino ha scelto Ducati solo per scopi economici, dato che la vittoria di Lorenzo in Yamaha gli avrebbe fatto diminuire l’ingaggio, mentre Jeremy Burgess gli avrebbe offerto garanzie difficili da raggiungere in poco tempo. Poi un’ultima frecciata alle condizioni di salute di Rossi: “Il problema del braccio di Pedrosa, che interessa i nervi, è sicuramente peggiore di quello muscolare di Valentino”.

Di certo le dichiarazioni dell’australiano sono dettate dall’episodio della caduta di Jerez, quando i marshall aiutarono a ripartire la Ducati Desmosedici GP11 e non la sua Honda, anche se la moto di Valentino era rimasta in moto.

A tali dichiarazioni il Dottore di Borgo Panigale risponde diplomaticamente di non aver mai criticato l’operato di Stoner in Ducati e ricorda che nello scorso Mondiale ha concluso davanti a lui nonostante i problemi alla spalla. Ma da quest’oggi bando alle chiacchiere, si ritorna in pista con più motivazioni e i tifosi della Rossa sperano nella riscossa del loro campione.

Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here