Formula1: dal 2013 motore ibrido oltre la pit lane, svolta ecologica nel Circus

FORMULA1 – La notizia sembrava un semplice rumor destinato a far parlare i mass media, ma la notizia è ufficiale: dal 2013 nei Gran Premio di Formula Uno ple monoposto avranno motori ibridi, come stabilito dall’organismo decisionale della Fia riunitasi a Monaco il 10 dicembre 2010. Ma fino ad oggi gli autori di questa svolta avevano preferito tenere in sordina i particolari di questa rivoluzione sportiva verde. Ma al Salone di Shanghai in corso in questi giorni, Adam Parr, leader della scuderia Williams, si è lasciato sfuggire una frase che ha tanto incuriosito la stampa: “I nuovi motori saranno un bene per la Formula 1. Pensate che bello, per regolamento dovranno percorrere tutta la pit lane utilizzando solamente energia elettrica”.

Le monoposto del Circus, quindi, come appreso da spiegazioni più particolareggiate, dovranno entrare ai box, per effettuare il cambio gomme, con il motore elettrico fino al ritorno in pista. Sarà solo una questione di pochi secondi, ma per l’industria automobilistica può significare molto, avantaggiandosi così delle ricerche dei migliori tecnici e ingegneri al mondo, al fine di sviluppare il nuovo combustibile auto del futuro: l’elettricità.

Di certo la news provocherà non poche polemiche, specie da parte di Bernie Ecclestone che aveva definito irrisoria e vana l’idea di un motore elettrico per la Formula1. Cosa ne penserà, ora, se gli venisse proposto una via di mezzo, cioè un motore ibrido? Ai posteri l’ardua sentenza.

L.C.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here